Bertolt Brecht : “Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente”






Non mi piace pensare che esiste l’ingiustizia della legge, non mi piace perché è dura da digerire, mi rendo conto che spesso e volentieri si perde traccia degli eventi perché non sono più sensazionali e solo grazie alla diretta conoscenza delle persone coinvolte verrai a sapere che quella storia non è finita così. Ma…………..




“ Non c’è niente di più profondo di ciò che appare in superficie “




Pino Ciampolillo


mercoledì 2 agosto 2017

Vaccini: Mentana non risponde ma la lettera che lo blasta diventa virale lo stesso

Vaccini: Mentana non risponde ma la lettera che lo blasta diventa virale lo stesso



da Michele


Riportiamo la lettera che un papà ha scritto a Enrico Mentana dopo che quest’ultimo si era messo a fare apologia delle vaccinazioni sul suo profilo Facebook. Mentana risponde a molti commenti eppure questo dev’essergli sfuggito. Ma tanto la rete non funziona come la televisione e quindi, anche se Mentana evita, volontariamente o meno, di dargli visibilità, la lettera è stata letta lo stesso da migliaia di persone.
Vista la pioggia di messaggi che mi chiedono dove trovare la mia lettera-risposta al post di Enrico Mentana, il quale raccontava che coi vaccini va tutto «liscio come l’olio», e che si è persa tra i commenti dei suoi post, la riporto qui. Vista anche la richiesta massiva di estensione delle fonti, aggiungo link di approfondimento facilitatori.
Gentile Dott. Mentana,


non permetto al Ministro di prendermi in giro, figuriamoci se lo permetto a Lei.




Ecco i dati da fonti ufficiali che smentiscono il fact checking dell’ISS:


1) che i vaccini causino danni anche gravi lo hanno stabilito (solo in USA) 4.150 richieste di risarcimento con oltre 2.100 sentenze passate in giudicato, per oltre 3,7 MILIARDI di dollari di risarcimento.






1.2) che i vaccini causino autismo lo dichiara lo studio della GLAXO (produttore stesso dei vaccini), contenente dati in merito alla sicurezza che poi non sono stati riversati nei foglietti illustrativi. Purtroppo, tra gli eventi avversi indovini un po’ cosa c’è?






1.3) che i vaccini causino autismo lo dichiara il foglietto illustrativo dello stesso vaccino del trivalente Tripedia:


«Adverse events reported during post-approval use of Tripedia vaccine include idiopathic thrombocytopenic purpura, SIDS, anaphylactic reaction, cellulitis, autism, convulsion/grand mal convulsion, encephalopathy, hypotonia, neuropathy, somnolence and apnea. Events were included in this list because of the seriousness or frequency of reporting. Because these events are reported voluntarily from a population of uncertain size, it is not always possible to reliably estimate their frequencies».




(Foglietto illustrativo del vaccino Tripedia pag. 11: Vaccine Shoppe)


Lo traduca, Mentana, Lei che fa giornalismo e si informa da fonti ufficiali.


E’ agghiacciante, sia nella lista di reazioni (che include ovviamente l’autismo e la MORTE DEL BAMBINO – SIDS), che per le terrificanti considerazioni finali «siccome questi eventi avversi sono stati segnalati spontaneamente dalla popolazione, non sappiamo quanti siano», alla faccia dei test clinici d’obbligo secondo protocolli scientifici, studi in doppio cieco ecc…




Studio che allinea con regressione lineare (“regression” del titolo, non sta per regressione della patologia) le vaccinazioni siano correlate con la Infant Mortility Rate (frequenza di morte infantile).






1.4) aggiunta post-lettera delle ulteriori ricerche che stiamo portando avanti su fonti ufficiali come PubMed.


Interessantissimo studio che correla vaccino e autismo, fonte PUBMED.




Lista di 137 studi che correlano vaccini e autismo pubblicati in gran parte su PUBMED.


2) i vaccini contengono formaldeide.


Mi spiace doverla contraddire, ma la formaldeide c’è.




Quanta sia in quantità sembra non sia dato saperlo.


Lei dice che non c’è, così come lo dice l’articolo dell’ISS che nega in modo ASSOLUTO la presenza di formaldeide.

Ne prendo uno a caso, che Lei probabilmente neanche conosce. L’esavalente Infanrix hexa.
Il bugiardino ufficiale dice che non si deve somministrare agli allergici alla formaldeide, e che il medicinale “può” contenere formaldeide.


Lei, in quanto giornalista, dovrebbe chiedersi come mai questi della Glaxo dicono che «può contenere formaldeide». Lei dovrebbe chiedere loro, in qualità di giornalista di inchiesta (se lo fosse davvero): «ragazzi della Glaxo, il vostro prodotto, la contiene o non la contiene questa formaldeide, visto che dal 2016 è stata tolta da ogni prodotto domestico o alimentare in quanto CANCEROGENA CERTA?»






3) riveda la frase su test e esami sulla predizione degli eventi avversi, perché suona veramente come una supercazzola. Davvero, Lei l’ha capita?
4) Lei, giornalista, afferma che il calo delle coperture vaccinali ha fatto tornare il morbillo.


Il caso Mongolia (uno dei tanti) parla chiaro sulla non validità dell’immunità di gregge e del raggiungimento del 95% dei vaccinati: paese dichiarato infatti «morbillo free» dalla OMS nel 2014 e registra 50.000 casi di morbillo nel 2015-6 nonostante il 99,9% di copertura vaccinale.






La stampa internazionale riporta spesso 50.000 casi in due anni (2015-2016) ma fidiamoci di quello che dice OMS con accertati 23.888 solo nel 2016.
4.2) a tal proposito, Lei lo sa che la polio è data per eradicata dalla OMS?


Lei lo sa che quest’anno ci sono stati più casi di polio dovuta al virus da vaccino (28 casi con 17 paralisi infantili), che casi di polio vera da virus selvaggio (6 casi con 0 paralisi infantili)?




Lo sa che quando con il vaiolo, si è giunti a questo paradosso, si è smesso di vaccinare e la malattia è scomparsa per sempre?


(FONTE OMS – sito web Polioeradication.org, alla voce POLIO «polio today»)



4.3) C’è un problema di morbillo?


Vaccinassero per il morbillo.




Troppi pochi soldi per ripagare le farmaceutiche?


5) la sicurezza dei vaccini che lei tanto decanta trova falle imponenti nei bugiardini stessi e nel sistema di applicazione dei vaccini che Lei e la Lorenzin ritenete «impeccabile».
La sicurezza dell’esavalente non è stata MAI TESTATA su bambini di età superiore ai 36 mesi e oggi lo si vuole inoculare a bambini di età da 0 a 16 anni.


(Fonte bugiardino Infarin Hexa, già linkato sopra).




Trivalente e quadrivalente dichiarano che il vaccino NON DEVE ASSOLUTAMENTE essere inoculato in soggetti allergici ai composti.






Lei e la Lorenzin, avete previsto un piano di test pre-vaccinali sulle allergie a tutti i composti del vaccino, tra cui, ancora una volta, il cancerogeno formaldeide?
Non mi sembra. Questo è una dimenticanza seria. Sembra che Lei abbia perso tempo a riscrivere in bella appunti che Le ha fornito qualcuno, e non abbia dedicato neanche il tempo di un caffé ad approfondire le evidenze scientifiche e le contraddizioni del decreto e della pratica vaccinale prevista dal governo (governo che afferma che non c’è alcuna emergenza tramite Gentiloni, e poi afferma il giorno dopo, tramite Lorenzin, che siamo in epidemia).
6) Lei lo sa che l’immunità generata dal vaccino del morbillo dura solo pochi anni, mentre quella derivata dall’acquisizione della malattia vera e propria, dura a vita?


Lo sa che l’immunità da virus naturale genera anticorpi veri che possono essere passati dalla mamma ai figli tramite allattamento, mentre gli anticorpi farlocchi da vaccino, non vengono trasmessi in alcun modo?




(fonte OMS e PUBMED)


Lei lo sa che da foglietti illustrativi, i bambini vaccinati con MPR devono stare 6 settimane assolutamente lontani da qualsiasi soggetto debole, o donne gravide, poiché portatori del virus vivo e che devono stare lontano da tutti i bambini non ancora vaccinati?

Perché questo decreto non prevede la quarantena per i bambini vaccinati che diventano pericolosi untori per 6 settimane?
Secondo Lei, è una questione trascurabile?
(Fonte dati Infanrix Hexa, Varivax, NIH, Pubmed, JAMA ecc…)


«Children with naturally acquired immunity had significantly higher titres than children with vaccine-induced immunity titres»






7) relativamente al mercurio e alluminio, davvero vuole raccontarci che i microscopi elettronici tedeschi e italiani siano tarati peggio di quello che Lei, NON POSSIEDE?


Per quanto ancora, di fronte a problemi di sicurezza evidenti, Lei giornalista, anziché chiedere conto al governo, o recarsi da Stefano Montanari, ripete a pappagallo quello che Le impongono di dire?




E se l’alluminio non è nei vaccini, come Lei e ISS affermate, come mai il governo US ci racconta che la presenza di alluminio è fondamentale nei vaccini in quanto “audiuvante”?






E perché la maggior parte degli studi pubmed che correlano o analizzano vaccini ed autismo, sono incentrati sull’analisi degni effetti dell’alluminio e altri metalli presenti nei vaccini?
8) aggiungiamo un po’ di punti alla sua scarna lista.
Lei, giornalista, ha chiesto al ministro come mai abbia dovuto fornire dati inesatti (in due dirette TV) sui 270 bambini morti a Londra, e rivelatisi poi ZERO sul sito sanità UK?
Lei, giornalista, ha chiesto al ministro come mai abbia dovuto fornire dati inesatti dicendo che i nostri vecchi si ammalano di tetano per mancanza di immunità di gregge, quando il tetano non si trasmette da uomo a uomo?




Lei, giornalista, ha chiesto al ministro come mai dice che l’obiettivo di questo decreto è «raggiungere il 95% di copertura per innescare l’effetto gregge», quando le vaccinazioni obbligatorie copriranno solo il 15,8% della popolazione (la popolazione 0-16 anni)?


Il ministro ha risposto che «non ci sono i soldi per vaccinare tutti».


Lei non si accorge che il ministro spende 1 miliardo di euro per portare il 90% di 16% al 95% del 16%?

Se sa fare due conti, Lei, giornalista, può capire che passeremo dal 15,8% al 16,2%.
Una grande presa per il sedere a spesa degli italiani.
Questi sono gli scienziati che dicono che la velocità della luce non si decide per alzata di mano?
Questi stessi che fanno matematica creativa?


Lei, giornalista, si è chiesto come mai da un giorno all’altro la meningite sia stata tolta dal piano vaccinale?


L’abbiamo debellata da un giorno all’altro?


Lei, giornalista, ha mai chiesto al ministro di radiare dall’albo fornitori del Ministero della Salute, l’azienda GLAXO, che si è resa colpevole di crimini contro l’umanità e di episodi di corruzione a livello GLOBALE (tra cui morte di 14 bambini per sperimentazione illecita di vaccini su bambini estratti da ceti poveri e falsificazione delle autorizzazioni dei genitori)?


(Fonte: El Pais e ogni altro quotidiano mondiale)


Lei si chiede come mai i pediatri di alcune regioni sono pagati a cottimo sulle vaccinazioni?
Lei si chiede come mai Carlo Rienzi (CODACONS) afferma che nel presente piano vaccinale sia stato scritto dall’80% da persone che sono stati o sono ancora in rapporti finanziari con le farmaceutiche?
Non lo vede, Lei, giornalista, il conflitto di interessi?
Lei non si chiede come mai, esistono sentenze in Italia che certificano danni da vaccino, autismo compreso, da 20 anni a questa parte?


(Una delle fonti: Repubblica)


Lei, non si chiede, come mai, AIFA abbia rilasciato i dati sulle reazioni avverse a seguito di un esposto al tribunale di torino e non li abbia resi pubblici anno dopo anno sul proprio sito?


«Anche perché questo documento è in realtà la replica dell’AIFA a una precisa e circostanziale richiesta della procura di Torino».


(Fonte: CODACONS)



Lei, non si chiede come mai, tali dati, abbiano confutato i sostenitori del decreto Lorenzin i quali hanno affermato, con fare ossessivo, che le reazioni avverse erano 1 su 2 milioni, quando AIFA le porta a 21.500 circa in tre anni?




Lei, non si chiede come mai, soggetti come Villani, presidente della Società Italiana Pediatria, dica che non c’è alcun conflitto di interesse se la GLAXO e le altre farmaceutiche finanziano a suon di centinaia di migliaia di euro le associazioni pediatriche o di medici di base ecc… SIP compresa?



Lei, non si chiede come mai debbano essere semplici cittadini a fare queste domande a un ministro nominato da un governo che si è insediato grazie ad una legge elettorale dichiarata illegittima dalla consulta costituzionale?
In ultimo, una domanda: quando si dimette?
Grazie e buon lavoro.

https://www.informarexresistere.fr/vaccini-mentana-non-risponde-ma-la-lettera-che-lo-blasta-diventa-virale-stesso/





ALLERGIE, AUTISMO, bambini, BLASTA, CANCEROGENA, CASE FARMACEUTICHE, FORMALDEIDE, GLAXO, LORENZIN, MENTANA, MICHELE, MORBILLO, OMS, POLIOMENITE, TRIPEDIA, VACCINI, VIRUS, 

domenica 30 luglio 2017

L'AGORA' DEI CITTADINI DI ISOLA DELLE FEMMINE Ufficio TRIBUTI sull’orlo di una crisi di nervi CARTELLE PAZZE

DI COSA ABBIAMO DISCUSSO:

  • 2017 LA CRISI DI NERVI CONTINUA ALL’UFFICIO
    TRIBUTI DI ISOLA DELLE FEMMINE COME NEL 2015 15 LUGLIO BOLOGNA SINDACO CRISI DI
    NERVI ALL’UFFICIO TRIBUTI DI ISOLA DELLE FEMMINE MIGLIAIA DI LETTERE SOLLECITO
    AI CONTRIBUENTI PER MANCATO  PAGAMENTO
    TARSU 2012  IL GIORNALE DI ISOLA
  • CARTELLE PAZZE
  • IL TURISMO A ISOLA DELLE FEMMINE
  • Parchimetri Strisce Blu Autovelox  Multe Turismo
  • IL MISTERO DEI MISTERI IL CIMITERO DI ISOLA DELLE FEMMINE,SERVIZI E DISSERVIZI, REGOLAMENTO CIMITERIALE, PIANO REGOLATORE CIMITERIALE  CONCESSIONE AREE CIMITERIALI GRADUATORIA CONCESSIONE LOCULI SERVIZI DI ESTUMULAZIONE SERVIZI DI TUMULAZIONE REQUISIZIONE LOCULI ANAGRAFE CIMITERIALE ORDINANZE URGENTI E CONTINGIBILI SENTENZE T.A.R. GARE SERVIZIO DI CONTROLLO INVENTARIO CIMITERIALE IL CONSIGLIO COMUNALE LA CRISI CARDIACA DELLA GIUNTA I 500 EURO PER LOCULO CIMITERIALE 
  • La gestione dei Rifiuti
  • I costi della Politica Amministrativa (Sindaco Assessori  Consulenti) Stipendi Gettoni Presenza Telefonini…
  • L’etica degli Amministratori come MODELLO di CITTADINO CIVICO
  • L’etica dei Dirigenti dell’amministrazione come MODELLO di CITTADINO CIVICO
  • Educazione Civica Cittadina
  • L’informazione dell’Amministrazione ai Cittadini
  • La partecipazione dei Cittadini alla vita Politica Amministrativa
 Succedeva
nel 2015 si ripete nel…………….







    LA TERZA LISTA DI COMODO PRONTA A ESSERE RISARCITA


    Stefano Triboto  29 settembre 2016

    PER RECLAMO, SEGNALAZIONE, SUGGERIMENTO SI INTENDE:
    1. reclamo: espressione di disagio manifestata dal cittadino singolo o associato con il quale si evidenzia il malfunzionamento di un servizio garantito dalla Pubblica Amministrazione ovvero di cui l’Amministrazione è direttamente o indirettamente responsabile.
    2. segnalazione: comunicazione da parte del cittadino singolo o associato con la quale l’Amministrazione viene messa a conoscenza di una situazione della quale è direttamente o indirettamente responsabile in grado di produrre situazioni di criticità e/o disservizio.
    3. suggerimento: qualsiasi comunicazione, anche di apprezzamento, da parte del cittadino singolo o associato finalizzata al miglioramento della qualità della vita cittadina o dei servizi offerti.

    Amici, Cittadini vi informo che in questi giorni il responsabile dell'ufficio tributi ha mandato a diversi contribuenti un provvedimento di accertamento per omissione Tari 2014. Molti di questi provvedimenti sono illegittimi visto che molti contribuenti hanno dimostrato di aver regolarmente pagato.








    Invito tutti i cittadini a contestare l'illegittimità con lettera protocollata come ha fatto un nostro concittadino che mi ha fatto avere copia della contestazione presentata in data 27-7-2017 protocollo n.10964 che allego. Inoltre il comune per l'invio di questi atti, molti dei quali illegittimi ha speso circa 12 euro per singolo invio.




    Questo danno erariale chi lo paga? O chi lo dovrebbe pagare? Rispondete























    Valerio Vermiglio Chi è il responsabile ufficio tributi?
    Rimuovi
    Stefano Triboto Il responsabile del settore tributi è Rappa Rocco Salvatore Ieri alle 11:57Rimuovi




    Vedi altre reazioni




    Stefano Triboto Secondo me se si accerta il danno procurato è da attribuire e quindi da addebitare al responsabile del settore tributi che per svolgere tale funzione percepisce una indennità.

    Rimuovi
    Marina Santaguida Farebbero meglio a chi controllare chi non paga e chi non è inserito neanche nell' elenco dei contribuenti







    Rimuovi
    Pietro Cannella Ma è anche vero che ci sono persone che non possono pagare per mancanza di lavoro e quindi, se un comune che sia vicino ai cittadini dovrebbe controllare chi evade pur avendo le possibilità , e credetemi, a isola come in altri paesi come Carini e dintorni, ce ne sono molti, addirittura a Carini l'aliquota più bassa sulla tari la pagano le banche.







    Rimuovi
    Luca Dionisi Un settore Importante del Comune affidato ad un soggetto non per competenza, ma solamente per vantaggi elettorali. Dunque sicuramente un irresponsabile.







    Rimuovi
    Caterina Giambona Sbaglio o qualche anno fa sono arrivate x errore quelle del 2012 o 2013?







    Rimuovi
    Tea Pendolino Mi dispiace per il signor Rappa evidentemente un po' troppo distratto nell'inviare tale contestazione senza esiguire i dovuti approfondimenti.. da non sottovalutare.. questa per me è la seconda contestazione che mi arriva , senza alcun successo per il signor Rappa!!







    Rimuovi
    Eva Montesano Diciamo che qualcuno "Ci prova" contando sul fatto che il cittadino possa essere distratto o che magari possa aver "perduto" le ricevute... che ben vengano le contestazioni se legittime altrimenti che sia il cittadino virtuoso a farsi valere







    Rimuovi
    Eva Montesano Con me è già successo per il 2012 e per il 2015.. quando ho chiesto di protocollare le copie delle ricevute di versamento mi è stato risposto che non c'era bisogno e un mese dopo si sono ripresentati... 😣







    Rimuovi
    Daniela Scala Infattii e'arrivata anche a mia madre ma anche cn.noi hanno fatto un buco nell'acqua xke mia madre l'ha gia'pagata e al piu'presto fara'rettificare l'errore mostrando le ricevute... e cn questo concludo che siete solo una massa di incompetenti e nn vado oltre .......




    Vedi altre reazioni




    Rimuovi
    Luca Dionisi Questo Irresponsabile che gestisce i Tributi a Isola già ha sbagliato con la Tari del 2012, di nuovo sbaglia con la Tari del 2014. Ma sempre sbaglia? E ora cu u paga stu dannu?







    Rimuovi
    Eva Montesano Stefano Triboto oggi mi è arrivata l'ennesima contestazione per lo stesso tributo... ma come si fa.. sono stanca

    Rimuovi
    Stefano Triboto Purtroppo questo ufficio tributi non funziona, bisogna che qualcuno intervenga






    Rimuovi
    Eva Montesano Se è lecito: che bippp fare avanti e indietro sempre per le stesse cose.. cambiassero argomenti😉

    Rimuovi




    Stefano Triboto Non mi sembrava vero, pensavo che questa volta me la facevo franca ma mi sbagliavo. Questa sera al rientro in casa dopo una giornata di lavoro l'amara scoperta, il famigerato cartoncino di avviso di giacenza della Fulmine Group. Visto che non ero in casa per venire in possesso della raccomandata, io dovrei andare a Capaci in via D.Sommariva, 62 tra le 14:30 e le 18:30, ritirare la raccomandata per poi recarmi presso ufficio sinistri (film Fantozzi) e dimostrare di aver pagato (TARI 2014 Importo € 724,67). Fortunatamente sono in possesso di tutte le ricevute di pagamento anno per anno sino a quelle del 2016. A proposito del 2016, ho ricevuto lo sconto per aver effettuato circa 500 Kg. di deifferenziata, quindi in regola con tutti i pagamenti che per altro era obligatorio per accedere allo sconto. Ufficio sinistri adesso io non collaborerò più, ho pagato sono in possesso delle ricevute e non intendo dimostrarvi il contrario, a tempo debito mostrerò le ricevute a tutte quelle persone incaricate dai recupero crediti presso casa mia per riscuotere quanto dovuto con il massimo di danno erariale causato dalla vostra e ripetuta superficialità, visto che già vi è un precedente del 2012.

    2017 29 LUGLIO BOLOGNA SINDACO EQUITALIA ROCCO RAPPA FULMINE GROUP STEFANO TRIBOTO RICEVUTA ACCERTAMENTO TAR 2014 

    Eva Montesano Ma anch'io ho le ricevute e le ho già prodotte ben due volte in copia.. gli piace che andiamo a riempirgli gli uffici

    Caos all’ufficio tributi di Isola: migliaia di lettere  di pagamento TARSU





    2015
    15 luglio
    In questi giorni sono stati in molti a Isola delle Femmine a ricevere una lettera dal Comune con cui si sollecitano i contribuenti
    che hanno un’immobile a Isola a pagare la Tassa per lo smaltimento dei rifiuti
    solidi urbani (TARSU, oggi TARI) dell’anno 2012, più una somma a titolo di
    sanzioni e gli interessi legali.
    Anche se è vero che l’evasione della tassa negli anni
    passati c’è stata da parte di alcuni cittadini, anche a causa della disastrosa
    gestione del problema rifiuti da parte dell’Ato, il sollecito è arrivato a fin
    troppe persone, molte delle quali (forse la maggior parte) la tassa l’hanno
    pagata per davvero. Nasce il sospetto che le lettere siano state mandate
    indiscriminatamente a tutti (o quasi) e lo si vedrà nei prossimi giorni, quando
    l’ufficio tributi verrà preso d’assalto. Coloro che hanno pagato regolarmente
    la tassa, infatti, hanno 60 giorni di tempo dal ricevimento della lettera per
    rivolgersi direttamente all’ufficio tributi del Comune, sito in Piano Levante
    n. 14, per chiedere l’annullamento del provvedimento in sede di autotutela. Il
    problema si pone però innanzitutto per quanto riguarda quei soggetti che, pur
    avendo pagato la Tarsu, non hanno la ricevuta del pagamento e si preannunciano
    centinaia di ricorsi. In attesa che si faccia chiarezza sulla dinamica degli
    eventi, poniamo intanto al funzionario responsabile, Rocco Salvatore Rappa, al
    segretario comunale dott.ssa Anna
    Genova e al sindaco Stefano Bologna, alcune semplici
    domande a cui dovrebbero rispondere per rispetto alla cittadinanza:
    1) Chi ha autorizzato la spedizione di questi avvisi
    senza verificare i pagamenti?
    2) Quanto è costato complessivamente l’invio di tali
    lettere?
    3) A chi spettava il controllo dei versamenti?
    4) Cosa deve fare il cittadino che non trova la ricevuta
    del pagamento?
    5) Il cittadino che ha pagato potrà essere risarcito per
    il disagio ricevuto?

    Speriamo di ricevere delle risposte chiare nel più breve
    tempo possibile e nei prossimi giorni solleciteremo ulteriormente   l’amministrazione.
    Una cosa è certa:
    in tempi di crisi non può accadere che un Comune invii
    migliaia di lettere di sollecito di pagamento indiscriminatamente a tutti,
    senza alcuna verifica. In un paese pulito, che fa la raccolta differenziata, non
    sono ammessi errori nella gestione della tassa. Bisogna garantire il servizio
    facendo pagare tutto a tutti. È finito il tempo degli amici: pagare tutti,
    pagare meno, chi più differenzia meno paga, queste devono essere le parole
    d’ordine che devono indirizzare la gestione amministrativa. Non certamente: chi
    paga, paga due volte!
    di Eliseo Davì




    Giuseppe Ciampolillo




    25 luglio alle ore 20:03  chiarimento di quello che avviene nel settore TRIBUTI: 
    ARTICOLO 107 d. lgs. 267/2000 (Testo unico enti locali)






    Art. 107. Funzioni e responsabilità della dirigenza




    1. Spetta ai dirigenti la direzione degli uffici e dei servizi secondo i criteri e le norme dettati dagli statuti e dai regolamenti. Questi si uniformano al principio per cui i poteri di indirizzo e di controllo politico- amministrativo spettano agli organi di governo, mentre la gestione amministrativa, finanziaria e tecnica è attribuita ai dirigenti mediante autonomi poteri di spesa, di organizzazione delle risorse umane, strumentali e di controllo.




    2. Spettano ai dirigenti tutti i compiti, compresa l'adozione degli atti e provvedimenti amministrativi che impegnano l'amministrazione verso l'esterno, non ricompresi espressamente dalla legge o dallo statuto tra le funzioni di indirizzo e controllo politico-amministrativo degli organi di governo dell'ente o non rientranti tra le funzioni del segretario o del direttore generale, di cui rispettivamente agli articoli 97 e 108.
    3. Sono attribuiti ai dirigenti tutti i compiti di attuazione degli obiettivi e dei programmi definiti con gli atti di indirizzo adottati dai medesimi organi, tra i quali in particolare, secondo le modalità stabilite dallo statuto o dai regolamenti dell'ente:
    a) la presidenza delle commissioni di gara e di concorso;
    b) la responsabilità delle procedure d'appalto e di concorso;
    c) la stipulazione dei contratti;
    d) gli atti di gestione finanziaria, ivi compresa l'assunzione di impegni di spesa;
    e) gli atti di amministrazione e gestione del personale;
    f) i provvedimenti di autorizzazione, concessione o analoghi, il cui rilascio presupponga accertamenti e valutazioni, anche di natura discrezionale, nel rispetto di criteri predeterminati dalla legge, dai regolamenti, da atti generali di indirizzo, ivi comprese le autorizzazioni e le concessioni edilizie;
    g) tutti i provvedimenti di sospensione dei lavori, abbattimento e riduzione in pristino di competenza comunale, nonché i poteri di vigilanza edilizia e di irrogazione delle sanzioni amministrative previsti dalla vigente legislazione statale e regionale in materia di prevenzione e repressione dell'abusivismo edilizio e paesaggistico-ambientale;
    h) le attestazioni, certificazioni, comunicazioni, diffide, verbali, autenticazioni, legalizzazioni ed ogni altro atto costituente manifestazione di giudizio e di conoscenza;
    i) gli atti ad essi attribuiti dallo statuto e dai regolamenti o, in base a questi, delegati dal sindaco.
    4. Le attribuzioni dei dirigenti, in applicazione del principio di cui all'articolo 1, comma 4, possono essere derogate soltanto espressamente e ad opera di specifiche disposizioni legislative.
    (La norma deve intendersi integrata dall'articolo 53, comma 23, legge n. 388 del 2000 come modificato dall'art. 29, comma 4, legge n. 448 del 2001)
    5. A decorrere dalla data di entrata in vigore del presente testo unico, le disposizioni che conferiscono agli organi di cui al capo I titolo III l'adozione di atti di gestione e di atti o provvedimenti amministrativi, si intendono nel senso che la relativa competenza spetta ai dirigenti, salvo quanto previsto dall'articolo 50, comma 3, e dall'articolo 54.
    6. I dirigenti sono direttamente responsabili, in via esclusiva, in relazione agli obiettivi dell'ente, della correttezza amministrativa, della efficienza e dei risultati della gestione.
    7. Alla valutazione dei dirigenti degli enti locali si applicano i principi contenuti nell'articolo 5, commi 1 e 2, del decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 286, secondo le modalità previste dall'articolo 147 del presente testo unico.




    FONTE DELL'INFORMAZIONE:









    4 AMICI AL BAR, 500 EURO, ALONGI, CARTELLE PAZZE, CEV, ciampolillo, CIMITERO, CROCE ANTONINO, DE BLASI FORTUNATO, EQUITALIA, FACEBOOK, MANNINO, MONTI MASSIMO, RAPPA ROCCO, GRADINO, TRIBOTO, TRIBUTI, Turismo, VERMIGLIO,